Nuovo DPCM contro il Covid: stop a eventi all'aperto e discoteche, mascherina obbligatoria e estensione super Green pass

2' di lettura 23/12/2021 - Il Consiglio dei Ministri ha varato il nuovo DPCM con le nuove strette per arginare il dilagare dei contagi da Covid un po' in tutta Italia. Dopo la cabina di regia di giovedì mattina, nel pomeriggio è arrivato il nuovo pacchetto di provvedimenti che prevede, tra le altre cose, il divieto di eventi all'aperto, obbligo della mascherina all'aperto anche in zona bianca ed estensione del super Green Pass.

Green pass a sei mesi: dal 1 febbraio il Green pass durerà sei mesi e non più 9 mesi.

Mascherine obbligatorie all'aperto e mascherina Ffp2 obbligatoria per cinema, teatri, eventi sportivi, mezzi trasporto. La mascherina obbligatoria all'aperto ora è valida anche in zona bianca e unifica alcuni provvedimenti presi in autonomia da Regioni e Comuni

Super Green pass per ristoranti e bar anche al banco ed è vietato il consumo di cibi e bevande, al chiuso, in cinema, teatri e per eventi sportivi. Senza Super Green Pass (che si ottiene con la vaccinazione o la guarigione da Covid) si potrà consumare al bar e nei ristoranti solo all'aperto fino al 31 marzo

Terza dose del vaccino ridotta da 5 a 4 mesi. La decisione sarà ratificata in una apposita ordinanza del Ministro della Salute Speranza

Feste all'aperto vietate fino al 31 gennaio con l'obiettivo di evitare assembramenti all'aperto ed uniformare il provvedimento in tutta Italia, dato che molte Regioni o Comuni andavano in ordine sparso

Sospese fino al 31 gennaio l'attività delle discoteche e sale da ballo

Super Green Pass dal 30 dicembre per accedere a musei e luoghi di cultura, piscine, palestre e sport di squadra, centri benessere e centri termali, centri culturali, sociali e ricreativi, sale gioco, sale bingo e casinò.

Nelle RSA si potrà accedere solo a persone con la terza dose del vaccino o alle persone con due dosi e un tampone negativo

Nessun limite di ospiti in casa a Natale e Capodanno. Non non previste restrizioni ma è caldeggiato il rispetto delle raccomandazioni degli epidemiologi
Estensione obbligo vaccinale. Si cominicia con la pubblica amministrazione, dopo l'obbligo vaccinale già introdotto per sanitari, forze dell'ordine e docenti.

"La variante Omicron che aumenta il contagio ci impone una serie di interventi per frenarne la diffusione -ha spiegato il Ministro alla Salute Roberto Speranza durante la conferenza stampa di presentazione del DPCM- in una fase pandemica come quella attuale mettiamo in campo misure che possano proteggere maggiormente i nostri cittadini e anche il sistema sanitario nazionale. Il vaccino resta l'unica arma di difesa, anche dalla variante Omicron che ha una capacità di contagio molto più elevata".






Questo è un articolo pubblicato il 23-12-2021 alle 20:29 sul giornale del 24 dicembre 2021 - 99 letture

In questo articolo si parla di attualità, vivere milano, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cBNj





logoEV